Trap continua la sua battaglia contro la pirateria

Trademark and Rights Holders Against Piracy (TRAP) ha preso di mira le frodi online sulle IP.

Trademark and Rights holders Against Piracy (TRAP) ha annunciato di aver pubblicato oltre un milione di avvisi di violazione di copyright e marchi commerciali contro venditori accusati di pirateria online in meno di quattro anni.

La pirateria di merchandise costa al settore oltre 375 milioni di sterline in vendite perse ogni anno. Le piattaforme online sono un obiettivo importante, piattaforme come Amazon ed eBay sono state infiltrate da reti criminali che si rivolgono ai consumatori con prezzi bassi e prodotti di qualità inferiore. TRAP, la cui missione è proteggere i diritti sulle proprietà intellettuale con azioni dirette, segnala circa 300 inserzioni illecite all’ora in tutto il mondo.

Questa iniziativa ha comportato la rimozione di beni per un valore stimato di 39 milioni di sterline e la sospensione di 27.394 account di venditori, ma c’è ancora molto da fare. Un milione di notifiche di violazione può sembrare un numero straordinario, ma, secondo TRAP  un collettivo mondiale di titolari di diritti ed editori, che lavorano con i più grandi nomi della musica, del cinema, della televisione, dell’arte e dello sport – questi reclami rappresentano solo una piccola parte del totale di prodotti violati.

Ecco perché, nel 2018, TRAP ha aumentato la pressione sui mercati online e sui siti di aste in tutto il mondo per applicare criteri di registrazione più severi per i venditori, nonché collaborare con le forze dell’ordine e sostenere contenziosi penali contro i criminali recidivi. TRAP intende anche collaborare con i venditori, contribuendo a informarli sui loro diritti.

La pirateria online rimane una grande minaccia per i produttori, i titolari di diritti, i licenziatari e gli artisti, i lavori legati alle IP, la produzione e la riscossione delle imposte. Inoltre, minaccia lo sviluppo futuro di piattaforme di trading primarie, fondamentali per la crescita del retail online. TRAP protegge i diritti di proprietà intellettuale di centinaia di artisti ed etichette. Tra i suoi membri vi sono molti proprietari noti o licenziatari esclusivi ai quali sono stati conferiti diritti di merchandising da parte di grandi nomi dell’industria musicale.