Armata di Mare lancia il “Giubbino Bike”

E’ dotato di bande catarinfrangenti e di led che consentono di attivare le frecce dai polsini e coniuga tecnicismo e funzionalità senza tralasciare glamour e stile.

Il tema della sicurezza stradale dei biker, e degli amanti delle due ruote in genere, è diventato sempre più attuale dopo gli ultimi episodi di cronaca, tanto che sono aumentate le campagne di sensibilizzazione mirate a ridurre il numero e le conseguenze degli incidenti su strada. E appassionati ed esperti sanno quanto sia importante la scelta del capo da indossare per le uscite fuori porta o per girare tranquillamente in bicicletta o in motorino in città.

Nasce da queste premesse il primo “Giubbino Bike” da uomo di Armata di Mare, storico marchio italiano di abbigliamento maschile prodotto e distribuito da Facib SpA di Cortesi & C. Si tratta di un innovativo capospalla dedicato a chi va in bicicletta e vuole farlo in modo più sicuro. Coniuga tecnicismo e funzionalità e consente a chi lo indossa di avere maggiore visibilità quando è in strada.

Le bande catarinfrangenti applicate su schiena, spalle e braccia del giubbino, infatti, permettono di essere visibili anche in condizione di luminosità scarsa. Anche il tirazip è catarinfrangente. Inoltre il giubbino, realizzato in tessuto Poly Milky Coated Bicolor, è dotato di lampo spalmata rovesciata per il centro davanti e per il taschino al petto, passanti regolatori con velcro per stringere i polsi ed impedire il passaggio dell’aria, polsini antivento regolabili con sensori per l’attivazione delle frecce e coulisse elastica per stringere il capo.

Sul retro è inserito un pannello solare per l’alimentazione di due file di led posti sulle spalle per creare le frecce che si possono attivare attraverso la pressione sul polso corrispondente così da evitare al ciclista di togliere la mano dal manubrio per segnalare la svolta.

Uno speciale cappuccio impermeabile è poi nascosto sotto il collo: la giacca può essere così utilizzata anche per moto d’acqua o per altri usi in modo completo.

Sulla parte frontale, sul lato destro per allontanarla dal cuore, è collocata una comoda tasca porta cellulareraggiungibile dal ciclista con la mano sinistra, lasciando quindi la destra sempre sul manubrio.

Abbiamo realizzato il “Giubbino Bike” con l’obiettivo di cercare di evitare o almeno ridurre tutti i potenziali pericolosi incidenti che, purtroppo, vedono sempre più spesso protagonisti ciclisti e amanti delle due ruote” – spiega Massimo Cortesi, amministratore delegato di Facib SpA. “Un capo innovativo e strumento di sicurezza che non trascura però i dettagli di glamour e stile. Ed entra a far parte della nostra linea di abbigliamento dedicata all’uomo tra i 28 e i 65 anni attento all’immagine e allo stile, che vive “en plein air”, all’aria aperta, e ha bisogno di capi performanti e multitasking, perfetti per ogni tipo di avventura e di clima”.

Tags from the story
,